Ordini e contratti

Vivai Giovannini Romano - Privacy e contratti

Il modulo pre-ordine sarà caricato a breve, nel frattempo puoi trovare i nostri contatti qui sotto ed ordinare tramite questi ultimi.
Nella seconda parte della pagina trovi tutte le informazioni riguardo le condizioni di vendita.

Per maggiori informazioni o chiaramenti, scrivi alla e-mail: info@vivaigiovanniniromano.it oppure chiama il numero: +39 339 3455682

Modulo Pre-Ordine

Condizioni di vendita

Stampa il pdf

 

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E GARANZIE

1. Validità del contratto 1.1. La conferma dell’ordine da parte della venditrice comporta l’adesione piena ed incondizionata delle presenti clausole e condizioni di vendita. 1.2. Copia del presente ordine, vincolante per l’acquirente dal momento della sottoscrizione, dovrà essere inviata alla Venditrice mediante fax, oppure mediante pec- email, entro 2 giorni dalla data di sottoscrizione del medesimo. L’ordine s’intenderà accettato, se entro 8 (otto) giorni dal ricevimento dello stesso la Venditrice confermerà per iscritto, mediante fax o mediante pec-email, all’ordinante l’accettazione dello stesso

2. Caratteristiche della merce La venditrice rende edotto l’acquirente che la merce di cui al presente contratto di vendita è costituita da materiale viticolo vivo soggetto ad elevati rischi di deperimento e che pertanto deve essere mantenuto a temperatura +1/3 gradi centigradi ° nella sua confezione originale non manomessa fino al momento dell’impiego.

3. Prezzi I prezzi si intendono “Franco Azienda” della Venditrice e non comprensivi di I.V.A. e di eventuali royalties e/o diritti di marchio. I costi di conservazione sono compresi nel prezzo sino alla data pattuita per la consegna. Qualora al momento della stipula del contratto il prezzo non sia ancora definito, i prezzi saranno determinati nella misura indicata annualmente dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ai sensi dell’art.127, della legge n.388/2000, comma 3, con decreto stabilente i “ Prezzi massimi dei prodotti assicurabili con polizze agevolate”.

4. Fornitura e termini di fornitura 4.1. Il giorno della fornitura è il giorno della spedizione oppure del ritiro. 4.2. L’acquirente è obbligato al ritiro del materiale viticolo dal luogo di produzione salvo diverso accordo scritto tra le parti. 4.3. Il ritiro del materiale viticolo deve avvenire alla data indicata nella conferma d’ordine. Trascorsi 8 giorni da detto termine senza che la merce sia stata ritirata, il contratto deve ritenersi risolto e l’ acquirente corrisponderà alla venditrice un risarcimento pari alla caparra oltre all’integrale valore del materiale viticolo oggetto del present contratto. 4.4. In caso di spedizione, il materiale viticolo viaggia a rischio e pericolo dell’acquirente al quale compete, in caso di ritardo o avaria, di ricorrere a termini di legge nei confronti del trasportatore. La venditrice non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile per i danni subiti dal materiale viticolo durante il trasporto. 4.5. In caso di consegna con mezzi propri della venditrice, le contestazioni per la qualità del materiale viticolo dovranno essere fatte al momento della ricezione dello stesso da parte dell’acquirente o suo incaricato. In assenza dell’acquirente o suo incaricato saranno accettati reclami sulla qualità del materiale viticolo, e salvo l’ inequivocabile riconoscimento che trattasi di materiale fornito dalla venditrice, solamente se contestate per fax, o telegramma o posta elettronica certificata entro le 24 ore successive alla ricezione. 4.6. La venditrice è espressamente esonerata da qualsiasi responsabilità per ritardi nella consegna dovuti a cause di forza maggiore e/o caso fortuito quali: 

  1. a) intemperie o altre tipologie di calamità b) impossibilità di un trasporto normale c) scioperi o altri disordini sociali d) incendi e furti e) deterioramenti o problematiche vegeto/produttive debitamente 

documentate L’elenco di cui sopra è a carattere indicativo e non esaustivo. 4.7. La fornitura potrà essere soggetta a differimento, frazionamento o riduzione: il differimento non potrà tuttavia superare la data limite di normale piantagione (1). 4.8. In caso di differimento oltre la data limite di piantagione o di fornitura in misura inferiore al 90%, salvi i casi di forza maggiore, l’acquirente potrà recedere dal contratto. Le parti pattuiscono sin d’ora che l’acquirente sarà obbligato al pagamento del materiale viticolo fornito ed avrà diritto ad un risarcimento per l’inadempimento della venditrice pari al valore del materiale viticolo non fornito.

5. Garanzie e limitazioni di responsabilità 5.1. La Venditrice garantisce la qualità del materiale viticolo che, con le intrinseche imperfezioni che la sua naturale conformazione comporta, è prodotto con la massima cura e scrupolosità possibili e risponde alle vigenti norme di settore in base anche ai controlli delle competenti strutture del Servizio Nazionale di Certificazione della Vite e del Servizio Fitosanitario Nazionale. 5.2. L’acquirente s’impegna ad ispezionare accuratamente alla consegna o al ritiro e successivamente a conservare, nella modalità indicata al punto 2) che precede, il materiale viticolo e seguire scrupolosamente le migliori pratiche colturali. 5.3. L’acquirente viene reso edotto che quantunque il materiale viticolo sia stato prodotto con la massima cura e scrupolosità possibili e risponda ai requisiti di legge previsti dalle norme di commercializzazione dei materiali di moltiplicazione vegetativa della vite ed a quelle concernenti le misure di protezione contro l’introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali, esso, dal momento dell’apertura della confezione, è soggetto a imprevedibili contaminazioni naturali. Pertanto contestazioni relative ad organismi nocivi che riducono o compromettono il valore di utilizzazione del materiale fornito dovranno essere contestate dall’acquirente mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno inviata alla venditrice entro 14 giorni dalla consegna o ritiro: la garanzia sanitaria sul materiale viticolo fornito decade nel medesimo termine. 5.4 Le parti concordano di rimettere ogni valutazione tecnica inerente i denunciati vizi alla decisione di un perito nominato da MIVA. Le parti dichiarano sin d’ora di accettare le valutazioni tecniche espresse dal suddetto perito. 5.5. Per espressa reciproca pattuizione la venditrice risponderà di contestazioni e difetti denunciati nei termini sopra stabiliti e purché interessino almeno il 5% del materiale viticolo fornito, soltanto con la sostituzione o rimborso del materiale fornito purché reso nella sua totale interezza e integrità, non deperito, senza che abbia ripreso lo sviluppo vegetativo e comunque prima di essere impiantato.

6. Reclami 6.1. La firma del documento di trasporto o altro documento atto a dimostrarne la consegna della merce vale come conferma accettazione del materiale viticolo. 

Eventuali reclami potranno essere fatti per lettera raccomandata con ricevuta di ritorno nel termine di 48 ore successive alla consegna o ritiro, salvo quanto stabilito ai punti precedenti. 6.2. Soltanto le contestazioni riguardanti l’autenticità varietale del materiale viticolo fornito potranno essere accettate fino al primo periodo vegetativo che permetta di constatare la difformità varietale e salvo l’ inequivocabile riconoscimento che trattasi di materiale fornito dalla venditrice. 6.3. In tutti i casi di reclami accertati e accettati daranno esclusivamente diritto all’acquirente di richiedere la sostituzione del materiale viticolo, nel caso in cui esso non sia disponibile, alla restituzione di somme eventualmente pagate in relazione esclusivamente a detto materiale viticolo. Rimane pertanto esclusa la risoluzione del contratto e comunque il risarcimento dei danni. Il materiale viticolo sostituito dovrà essere reso nella sua totale interezza e integrità, non deperito, senza che abbia ripreso lo sviluppo vegetativo.

7. Pagamenti 7.1. I pagamenti dovranno essere effettuati secondo le modalità pattuite nella conferma d’ordine al domicilio della venditrice, salvo diverso accordo da assumersi caso per caso per iscritto. In caso di ritiro del materiale viticolo secondo quanto previsto al punto 4.7 che precede, il prezzo stabilito diviene esigibile partita per partita al ritiro. 7.2. Qualora l’acquirente non faccia puntualmente fronte agli obblighi di pagamento nei termini e nei modi stabiliti, la Venditrice, avrà il diritto di richiedere il pagamento di un interesse di mora pari al tasso stabilito secondo il decreto legislativo n. 231/2002, art. 4, comma 3°e successive integrazioni o modificazioni, ed ad annullare eventuali altri ordini, richiedendo, inoltre, il pagamento immediato di eventuali ulteriori debiti sebbene non ancora esigibili nei confronti della Venditrice. 7.3. Salvo espressa autorizzazione per iscritto, l’acquirente non può effettuare pagamenti a terzi ivi inclusi agenti, collaboratori e rappresentanti.

8. Resi Non si accettano resi salvo i casi previsti e salvo accordo scritto tra le parti e a condizione che la merce si trovi nella confezione originale integra dei sistemi di chiusura, in perfetto stato di conservazione senza difetti di deperibilità e ripresa vegetativa

9. Impiego del materiale viticolo Il compratore si impegna di utilizzare il materiale viticolo per l’ impiego idoneo all’ uso e comunque non deve utilizzare il materiale, eventualmente sotto vincolo di brevetto dei costitutori o altro marchio protetto, per la riproduzione di materiale di moltiplicazione senza preventiva autorizzazione scritta degli stessi.

10. Deroghe e variazioni Qualsiasi deroga o modificazione o variazione alle presenti condizioni dovrà essere pattuita per atto scritto.

11. Trattamento dati L’acquirente ai sensi e per gli effetti dell’art. 23 della legge 196/2003 dichiara espressamente di prestare il proprio consenso al trattamento dei dati personali di cui sopra da parte della Venditrice.

12. Foro competente 12.1 Per qualunque contestazione che potesse sorgere nell’esecuzione del presente contratto, foro competente, unico ed esclusivo, sarà quello del domicilio della venditrice.