Timbro Vivai Giovannini Romano

Groppello di Revò

Sinonimi: Groppello della Val di Non, Groppello anaune (Rigotti, 1932). Nomi errati: Groppello gentile, Groppello di S.Stefano.

Caratteristiche ed Attitudini colturali

Vitigno di buona vigoria con fasi fenologiche abbastanza tardive. Il grappolo è di grandezza da media a piccolo, parzialmente compatto. L'acino è di forma appena sub-ovale. Presenta una buona attività vegetativa e produttiva ed una maturazione dei grappoli abbastanza tardiva. La produzione può essere buona, con una gradazione zuccherina che, riferita alle quote di coltivazione, è buona. L'acidità totale sia dei mosti che dei vini risulta piuttosto elevata. Non si adatta molto bene alla potatura corta (tipo cordone speronato), ma risulta idoneo ai sistemi di potatura povera tipo Guyot. Vitigno di IV epoca, si presta alla coltivazione nelle migliori colline esposte a sud, della terza sponda della Val di Non, degradanti verso il bacino artificiale di S.Giustina.

Comportamento nella moltiplicazioni vegetativa

Affinità d'innesto con i più diffusi portinnesti - 3) buona

Utilizzazione

Per la vinificazione. I vini che se ne ottengono sono di notevole interesse locale, di tipologia piuttosto ruvida, ma che ben si sposa con i piatti tipici locali. II vino presenta una colorazione rossa tendente al violetto, di discreta intensità; fra i principali descrittori gusto-olfattivi si possono citare vivacità acidica, leggera astringenza con aromi fruttati e leggermente speziati.

Tabella Caratteristiche portainnesti

ROSSE VINO

Innesti in scatola rossa

HAI BISOGNO DI AIUTO?