Timbro Vivai Giovannini Romano

Refosco dal Peduncolo Rosso

Il Refosco dal peduncolo rosso è un vitigno autoctono del Friuli-Venezia Giulia, che deve il suo nome particolare alla colorazione rossa del peduncolo, cioè della base del rachide (raspo). Il Refosco dal peduncolo rosso appartiene alla più vasta famiglia dei Refoschi, la quale comprende, oltre al vicino parente Refosco nostrano o di Faedis, anche vitigni come il Terrano o la Cagnina di Romagna (sinonimo del Terrano), tutti accomunati da un origine comune con la stessa famiglia di viti selvatiche, come dimostrato da recenti studi sul DNA. Il vitigno Refosco dal peduncolo rosso è presente soprattutto in Friuli-Venezia Giulia, suo territorio di eccellenza e nel Veneto, dove è stato recentemente inserito nelle DOC di recente approvazione. Il Refosco dal peduncolo rosso è presente nelle DOC Colli Orientali del Friuli, Friuli Aquileia, Friuli Grave e del Friuli Latisana. Si trova anche nella porzione veneta della Lison Pramaggiore DOC.

Come le altre uve Refosco, anche le origini del Refosco dal Peduncolo Rosso non sono completamente note, ma i riscontri più attuali suggeriscono che sia autoctono dell’area Friulana. L’uva era ben nota nell’antichità e nel primo secolo è stata elogiata dallo scrittore romano Plinio il Vecchio per la qualità del vino prodotto. A partire dagli anni ’80, il Refosco dal Peduncolo Rosso ha registrato un risveglio di interesse insieme ad altre uve del Friuli-Venezia Giulia ed è iniziato il suo percorso di notorietà a livello internazionale. Gli ampelografi hanno a lungo pensato che il Refosco dal Peduncolo Rosso fosse legato all’uva Marzemino coltivata nella regione di San Michele all’Adige, in Trentino. In seguito, analisi più accurate del DNA davano il Refosco dal Peduncolo Rosso come un genitore del Marzemino. In Friuli, le vigne Refosco dal Peduncolo Rosso sono piantate sia su terreni collinari che pianeggianti. La maturazione delle sue uve richiedono un accesso sufficiente al calore e alla luce solare, che dunque sono fondamentali per decidere dove piantare l’uva. Nonostante la sua maturazione lenta, l’uva ha buona resistenza al marciume che può svilupparsi durante le piogge autunnali. Il Refosco dal Peduncolo Rosso, vinificato in modo tradizionale, dà un vino molto spigoloso, tannico ed in più anche acido, cosa che lo può rendere sgarbato e burrascoso. E’ un vitigno ribelle che richiede massima cura e tempo di affinamento in legno per farlo diventare un grande vino rosso.

Caratteristiche ed Attitudini colturali

Vigore: ottimo.

Produttività: lento a mettersi a frutto, ma in seguito il vitigno produce costantemente ed in buona misura.

Resistenza alle malattie: buona; soffre per oidium.

Utilizzazione

Per la vinificazione. Le uve appassite si prestano alla confezione di tipi liquorosi e semi-liquorosi veramente eccellenti e di pregio.

Tabella Caratteristiche portainnesti

ROSSE VINO

Innesti in scatola rossa

HAI BISOGNO DI AIUTO?