timbro.png

Regent

Origine e diffusione: è un incrocio del 1967 tra Diana (Silvaner x Muller Thurgau) e Chambourcin e ricevette l'autorizzazione alla coltivazione in Germania nel 1995 e in Europa nel 2006. L'incrocio è merito del Prof. Gerhard Alleweldt e la vite fu sviluppata all'Istituto di Geilweilerhof. E' conosciuta come una delle varietà pioniere delle viti Piwi mondiali, ma non è il pezzo migliore del suo costitutore. Nel 1996 erano coltivati soltanto undici ettari, mentre attualmente ne vengono coltivati ca. 3000, di cui ca. 2200 solo in Germania. Era l'unica varietà Piwi a bacca rossa consentita in Italia fino al 2013.

Caratteristiche: ha una resistenza medio-alta alla peronospora e buona all'oidio. In casi di forte presenza di peronospora va trattata alcune volte. Il rischio di botrite è medio-basso.

Caratteristiche climatiche e pedologiche raccomandate: equivale a una zona da Pinot Nero. Sono ammessi anche il località elevate, a patto che siano soleggiate.

Crescita: media e semiverticale.

Raccolto: normalmente crescono all'incirca due/tre grappoli per tralcio, normalmente piccoli e spargoli. Per una qualità migliore vanno diradati i grappoli a un peso di 1,8 kg per pianta.

Vendemmia: va raccolta assieme al Pinot Nero.

Gradazione zuccherina: da 19° a 21° Babo.

Vino: è un vino molto scuro, rosso profondo. E' caratterizzato da un'ottimo contenuto in polifenoli e l'aroma ricorda le ciliegie amare e le prugne al vino rosso. Può essere paragonato al Merlot.

Fonte:
- Vitigni Resistenti, Lieselehof

WhatsApp Image 2021-07-17 at 15.46.28.jpeg

RESISTENTI

P1170419.png

HAI BISOGNO DI AIUTO?